Avvicendamenti e conciliazione: quali connessioni?

“dalla fantasia di una bambina”

Avvicendamenti e conciliazione, due questioni sicuramente interessanti e aggiungeremmo anche attuali, che stanno catturando la nostra attenzione a livello di studio, ricerca e scrittura e che desideriamo approfondire in questo e in successivi contributi, esplicitando i punti di contatto tra le due tematiche.

Già Eleonora Cirant nel post: “Avvicendamenti e maternità 2/Asso di coppe, asso di bastoni?” metteva in luce il legame tra avvicendamenti e conciliazione. La famiglia, nelle sue diverse forme, è la prima organizzazione di cui siamo parte e gli avvicendamenti al suo interno sono alla base della conciliazione tra lavoro in casa e lavoro fuori casa, tra lavoro remunerato e lavoro non remunerato.

Nelle organizzazioni lavorative s’incontrano avvicendamenti (a livelli intermedi ed apicali), transizioni (di compito e di ruolo), passaggi (di consegne e di mandato) spesso poco tematizzati. E se si guarda al tema degli avvicendamenti in una prospettiva di genere viene da chiedersi: quale partecipazione femminile negli avvicendamenti? Solo nei ruoli intermedi, principalmente avvicendamenti per maternità – come dimostrano le interviste che abbiamo realizzato – o anche nei ruoli apicali?

Uno degli obiettivi delle politiche di conciliazione si concentra sul facilitare l’ingresso e la permanenza delle donne nel mondo del lavoro. Tuttavia, nonostante questa aspirazione, la situazione attuale evidenzia come le donne, restando le principali responsabili del lavoro di cura dei figli e dei familiari anziani, incontrano molteplici difficoltà: in ingresso, a mantenere un impiego retribuito dopo la maternità e a raggiungere livelli apicali e ruoli di responsabilità in più fasi della vita.

La necessità e la fatica tutta femminile di conciliare è ben rappresentata “dalle donne e dalle nonne sandwich” come le definisce la sociologa Chiara Saraceno, schiacciate tra la cura dei figli o dei nipoti da un lato e l’assistenza dei familiari più anziani dall’altro.

Già oggi, e in futuro sarà sempre più evidente, sta venendo meno la catena di sostegno tra donne appartenenti a differenti generazioni. Queste le ragioni: il calo demografico, l’allungamento delle prospettive di vita, una maggiore partecipazione delle donne al mondo del lavoro, l’aumento della precarietà degli impieghi.

La conciliazione oggi pervade la vita delle donne: ma quali saranno in futuro modalità e strumenti sostenibili?

Per concludere questo post introduttivo segnaliamo i temi che vorremmo esplorare nei prossimi contributi:

  • come vivono donne e uomini il tema della conciliazione? Quali fatiche? Quali soluzioni? Quali supporti?
  • si può pensare ad una divisione dei ruoli simmetrica (o complementare) in famiglia?
  • in tema di conciliazione:
    • qual è il ruolo dei singoli?
    • qual è il ruolo delle organizzazioni lavorative?
    • quale ruolo giocano invece Stato, Regioni e amministrazioni locali?
  • quali le buone prassi organizzative in tema di conciliazione?
  • quale spazio per il management femminile?
  • quale partecipazione femminile negli avvicendamenti?
  • quante donne in Italia nei ruoli decisionali e di responsabilità?

Ci aggiorniamo nei prossimi post!

About these ads

Informazioni su Anna Omodei&Laura Papetti

Anna Omodei e Laura Papetti sono colleghe, ricercatrici, formatrici e consulenti. Insieme scrivono sui temi degli avvicendamenti nelle organizzazioni e della conciliazione famiglia-lavoro.
Questa voce è stata pubblicata in Avvicendamenti e organizzazioni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...