Gruppi di Lavoro e Lavoro di Gruppo/5

Questo è il quinto post della serie, per questo tipo di gruppo proprio ho fatto fatica a trovare una storia reale da raccontare. Nonostante questo proverò a dire lo stesso quello che c’è di fondamentale da sapere per quanto riguarda il gruppo socioanalitico.

UN GRUPPO, UNA CATEGORIA …

Questa categoria di gruppo è difficile da trovare in modo “puro”, mi sembra invece di riscontrare che alcune caratteristiche di questa modalità si possano declinare anche nelle altre categorie, nonostante questo, per restare fedele alla classificazione di Spaltro (1995) a cui mi riferisco fin dalla prima puntata, ho deciso di mantenere questa categoria, segnalando però i comportamenti che più si prestano alla contaminazione delle altre modalità comportamentali di gruppo. Le caratteristiche principali di questi gruppi sono:

  • Il gruppo è centrato sui processi inconsci, questo significa che c’è un tentativo di trasporre la teoria delle tre istanze freudiane dentro il gruppo. Es, Ego, Super-Ego, rispettivamente le pulsioni, l’adattamento alla realtà e la censura, si manifestano nel gruppo. Non sono la somma delle istanze individuali ma sono istanze appartenenti a gruppo.
  • Queste istanze si manifestano a livello inconscio, il gruppo può avere una pulsione, ad esempio la violenza verso un altro gruppo, ma si adatta alla realtà sociale reprimendo questa pulsione grazie all’intervento della censura che funziona implicitamente grazie alla consapevolezza inconscia della regola sociale di deprecabilità della violenza.
  • Come nella pratica psicoanalitica, anche nel gruppo socioanalitico esistono meccanismi di transfert, attraverso i quali i membri del gruppo traslano le loro componenti emozionali e relazionali dall’esterno del gruppo all’interno del gruppo.
  • La presenza di un ambiente che consente il transfert garantisce bassi livelli di ansietà e conseguenti scarsi mecanismi di difesa dagli altri membri del gruppo, anche se più alti nei confronti di tutto ciò che sta fuori dal gruppo.

Come si vede in questi punti che ho sottolineato è difficile che esistano gruppi autonomi di questi tipo, piuttosto, può esistere questo tipo di gruppo come strumento o modalità terapeutica gestita e programmata, oppure può capitare che i comportamenti del gruppo così descritti siano presenti in altri tipi di gruppi che abbiamo già incontrato, e che affianchino altre modalità comportamentali.

UN QUADRO GENERALE …

T5

Post precedenti:

Gruppi di lavoro e lavoro di gruppo/1

Gruppi di lavoro e lavoro di gruppo/2

Gruppi di lavoro e lavoro di gruppo/3

Gruppi di lavoro e lavoro di gruppo/4

Informazioni su nlocatelli

Laureato Magistrale in Psicologia dei Processi Sociali, Decisionali e dei Comportamenti Economici presso la Facoltà di Psicologia dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca, vivo a Bergamo, mi interesso di consulenza, intervento e sviluppo organizzativo, amo la montagna e il mio cane. Sto svolgendo un il tirocinio professionalizzante per iscrivermi all'esame di stato.
Questa voce è stata pubblicata in Esperienze di lavoro e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Gruppi di Lavoro e Lavoro di Gruppo/5

  1. Giuseppe ha detto:

    Vi è differenza fra categorie e proprietà, tratti e funzioni come vi è differenza da una parola piuttosto che un’altra.

  2. Giuseppe ha detto:

    Troppa teorizzazione, nella realta’ queste classificazioni sono inpraticabili e non chiaramente definibili.

    • nlocatelli ha detto:

      Giuseppe,

      Grazie per il commento, sono completamente d’accordo con te, forse dovevo essere più chiaro sul fatto che queste categorie non sono mai presenti così come si descrivono, un gruppo porta sempre tratti trasversali, che presi singolarmente possono ricondurre ad una categoria…di certo le dinamiche di gruppo sono sempre diverse, io credo che si possano equiparare ad un fluido, quindi nulla vieta che adesso il gruppo abbia tratti di tutte le categorie che sto descrivendo e domani non ne abbia nemmeno uno, o che fitti perfettamente un’altra categoria a cui non abbiamo pensato. Panta rei…

      Nicola.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...