Le basi scientifiche della cooperazione: John Nash

Lavoro Bene Comune

E’ morto John Nash.

Dopo una vita straordinaria, a ottantasei anni, è morto in un banale incidente stradale, di ritorno dalla Norvegia, dove aveva ritirato il prestigioso premio Abel.

Cosa c’entra il ricordo di Nash in un blog promosso da cooperative sociali che vogliono ragionare attorno al Lavoro come Bene Comune?

C’entra…

C’entra perché John Nash ha regalato alla cooperazione (all’idea di collaborazione) un’importante base scientifica; teoria dei giochi, equilibrio di Nash e gli sviluppi successivi, che gli valsero il Nobel per l’Economia, rappresentano un’importante confutazione scientifica dell’assunto di Adam Smith (considerato il padre del capitalismo moderno): ossia che il bene per il gruppo si ottiene se ognuno persegue il miglior vantaggio per sé.

Al contrario, per Nash, il risultato migliore si ottiene quando ogni membro del gruppo farà ciò che è meglio per sé e per il gruppo.

La cooperazione ha basi scientifiche.

Studi che provengono dall’etologia…

View original post 55 altre parole

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Esperienze di lavoro. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...